Ashtanga Yoga Moncalieri
Tel. 011646340

 
L' ashtanga yoga è 99% pratica e 1 % teoria
Sri  K. Pattabhi Jois
 
 
 
 

Ashtanga yoga è un metodo antico in cui le posture Asana vengono assunte in modo dinamco eseguendo precisi movimenti. La sua pratica ci porta - attraverso il corpo - a sondare gli aspetti più sottili descritti da Patanjali negli Yoga Sutra, considerato il trattato più importante sull'argomento Yoga.

 
Letteralmente Ashtanga significa “otto passi “. Questi sono:

Yama (Astinenza), Nyama (Adempimento), Asana (Posture), Pranayama (Controllo del Respiro), Pratyahara (Controllo dei Sensi), Dharana (Concentrazione), Dhyana (Meditazione), Samadhi (Contemplazione). Patanjali definisce lo yoga come "l'acquietamento della mente". 
I primi quattro vengono consederati inferiori perché rivolti verso l'esterno in quanto avvengono attraverso un'azione; i secondi quattro superiori perché riguardano l'aspetto piu profondo dell'Essere.
Questi rami o livelli  sono interconnessi tra loro e si  sostengono l'un l'altro. La pratica degli Asana deve essere ben eseguita per una appropriata e corretta pratica del Pranayama, e rappresenta un’importante chiave di sviluppo dei due livelli precedenti, Yama e Nyama. Solo dopo aver saldamente radicato dentro di noi questi primi quattro livelli, i quattro livelli successivi potranno essere sviluppati evolvendosi spontaneamente con il passare del tempo.
 
 
LA PRATICA 
 
L'ashtanga vinyasa yoga si contraddistingue per la sincronizzazione tra respiro e movimento (vinyasa), ovvero il  passaggio dinamico fra una postura e l’altra attraverso un preciso conteggio del numero dei respiri necessari per entrare e uscire da un'asana. Nell'Ashtanga yoga si effettuano sempre le stesse posture, raggruppate in 5 serie per ordine di difficoltà. La Prima Serie (Yoga Chikitsa) disintossica e allinea il corpo. La Serie Intermedia (Nadi Sodhana) purifica il sistema nervoso aprendo i canali di energia. Le Serie Avanzate A, B e(Sthira Bhaga) integrano la forza e la grazia della pratica richiedendo e portando livelli più elevati di flessibilità.
Ogni serie deve essere pienamente sviluppata  prima di passare alla  successiva e l’ordine sequenziale delle posture deve essere meticolosamente rispettato. Ogni asana è una preparazione per la successiva e sviluppa le qualità necessarie  per proseguire nelle altre.
Memorizzata la sequenza, col  tempo, le posture vengono assunte senza sforzo con precisi movimenti coordinati a precisi respiri e mantenute comodamente, i bandha si attivano spontaneamente e lo sguardo (dristhi) viene posizionato in determinati punti.
A questo livello di pratica si raggiunge Tristana. Allora la pratica dell'Ashtanga Yoga trascende la consapevolezza e si evolve nella leggerezza di una meditazione in movimento.
La pratica di questo yoga, armoniosa e dinamica, oltre ad attivare il processo di purificazione di tutto l’organismo porta ad avere un corpo forte e flessibile ed una mente concentrata e serena.

 

 

 

 

 

Letteralmente Ashtanga significa “otto passi “.

 

 

 

Roberto Bocchi durante una lezione di Ashtanga Yoga
 

Basic

Martedì 19.00 - 20.00
Mercoledì 18.00 - 19.00
Giovedì 13.00 - 14.00

Guidata

Lunedì 19.00 - 20.00
Martedì 13.00 - 14.00
Mercoledì 19.00 - 20.00
Venerdì 13.00 - 14.00

Mysore

Lunedì 19.00 - 21.30
Martedì 13.00 - 14.30 | 19.00 - 21.30
Mercoledì 19.00 - 21.30
Venerdì 13.00 - 14.30

 

 

Basic: Per persone che non hanno mai praticato o pochissima esperienza
Guidata: Per principianti guidata fino a Navasana
Mysore: Self pratica per persone che conoscono la sequenza

martedi / giovedi 12,30 - 14 Mysore e Guidata

presso Officine Yoga  C.so Vittorio Emanuele II ; 109/H Tel 3311548049

 

Fotografie di persone che praticano l'Ashtanga Yoga
 
 

Roberto Bocchi - Insegnante

Giovanissimo inizia a praticare Arti Marziali poi sport da combattimento diventando un'atleta di prestigio internazionale vincendo importanti titoli. Collabora con prestigiose aziende del settore sportivo, viene incaricato di creare  programmi di fitness e formare istruttori.

Nel '98 inizia a studiare yoga. Nel 2002 incontra Lino Miele che diventerà suo maestro nell'Ashtanga yoga. È lui che dopo un ritiro in India gli dà il permesso di poter insegnare. Nel 2011 partecipa ad un ritiro sempre tenuto da Lino Miele che attesterà ufficialmente la possibilità di insegnare la prima serie dell'Ashtanga vinyasa yoga.
Roberto, oltre a seguire costantemente i corsi nella sua shala, organizza workshop in diverse zone d'Italia.

 



 

 

 
 
Immagine icone social networks
 
 
Compila il form ed inviaci la tua richiesta
Tutti i campi sono obbligatori

Tel. 011646340
Tel. 011646210